Inquinamento e pneumatici: cosa emerge da uno studio di prossima pubblicazione

I mezzi di trasporto, si sa, comportano dell’inquinamento atmosferico, proprio per questo motivo numerose città hanno scelto di adottare delle misure specifiche per contenere il problema. Allo stesso tempo è opportuno che tutti si comportino in modo scrupoloso e responsabile affinché il pianeta risenta il meno possibile di tutto ciò che non fa propriamente rima con eco-sostenibilità.

Quando si parla di inquinamento correlato all’uso di automobili e altri veicoli, in genere il primo pensiero è rivolto agli elementi rilasciati nell’atmosfera dai gas di scarico. Proprio per questo motivo anche le case automobilistiche stanno cercando di ottimizzare le loro creazioni in tale ottica.

Pneumatici e freni inquinerebbero come i gas di scarico

Questo, tuttavia, non sembra essere il solo nemico dell’ambiente: una revisione di ben 99 diversi studi internazionali, la quale è stata coordinata dal ricercatore del Consejo Superior de Investigaciones Cientificas di Barcellona, Fulvio Amato, ha messo in evidenza che anche pneumatici e freni sono elementi inquinanti.

L’elaborazione di questi studi verrà prossimamente pubblicata sul Bollettino dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, ed è giunta appunto alla conclusione che le micropolveri che si depositano sul fondo stradale cadendo dagli pneumatici e dai freni hanno dei risvolti negativi sulla condizione ambientale, comportando un inquinamento stimato in una quantità analoga a quello derivante dalle emissioni inquinanti.

Possibili soluzioni per fronteggiare il problema

Nell’attesa che questo studio venga pubblicato, già ci si interroga su quali potrebbero essere delle contromisure adeguate: sicuramente è molto importante che, a livello generale, l’ecosostenibilità venga considerata una priorità non solo per quel che riguarda le emissioni inquinanti, ma anche per quel che concerne le caratteristiche tecniche delle gomme, ed è facile immaginare che i migliori pneumatici siano quelli meno temibili nei loro effetti inquinanti.

Oltre a questo, potrebbe senz’altro essere opportuno provvedere con maggior frequenza alla pulizia delle strade. Inoltre potrebbe essere opportuno limitare il più possibile l’accesso di veicoli pesanti in città.

1 Febbraio 2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *