Cosa dovrebbe garantire il pneumatico del futuro? Il sondaggio di Nokian

Si sta parlando sempre più spesso, negli ultimi tempi, di pneumatici intelligenti, vedi ad esempio l’articolo sugli Hankook Hexonic e Aeroflow.

Vengono presentati come i modelli del futuro, ma cosa potrebbe contraddistinguerli?

Nokian Tyres, uno dei più noti produttori a livello internazionale, lo ha chiesto direttamente ai consumatori, e ha quindi realizzato un sondaggio per scoprire quali sono secondo gli automobilisti le peculiarità che un pneumatico dovrebbe avere per poter essere considerato un modello “smart”.

Le risposte fornite dagli automobilisti

La principale esigenza espressa dagli intervistati è quella relativa alla sicurezza: ben il 44% delle risposte ha infatti indicato la sicurezza come uno dei fattori principali su cui i produttori devono lavorare per rendere i loro pneumatici “intelligenti”.

Al secondo posto si colloca un’esigenza molto interessante, probabilmente quella che fornisce maggiori spunti ai produttori per fornire dei modelli sempre più soddisfacenti: nel 34% dei casi, infatti, gli intervistati hanno dichiarato che a loro avviso un pneumatico intelligente dovrebbe essere in grado di adattarsi a condizioni differenti.
Con ogni probabilità dunque la presenza di sensori, intagli e altre caratteristiche tecniche in grado di adattare la gomma ai contesti più diversi sarà la caratteristica che contraddistinguerà i pneumatici “del futuro” e che li renderà quindi dei veri e propri modelli intelligenti.

Il 35% degli intervistati ha dichiarato che gradirebbe poter acquistare dei pneumatici che possano evitare il canonico cambio stagionale, e questa risposta va a confermare, in un certo senso, quanto detto nel “punto” precedente.

Tale risposta fornita dagli automobilisti, inoltre, lascia intuire che per le case produttrici può essere sicuramente una buona strategia quella di valorizzare al massimo le proprie proposte di pneumatici 4 stagioni.

Il 25% degli intervistati designa come priorità la necessità di una maggiore resistenza all’usura, il 23% desidererebbe dei pneumatici in grado di favorire il risparmio di carburante o di batteria, infine il 22% vorrebbe acquistare gomme autoriparanti per evitare i disagi correlati ad eventuali forature.

E tu quale di queste innovazioni ritieni indispensabili nei pneumatici del futuro?

28 Febbraio 2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *