Richieste di soccorso stradale: i danni ai pneumatici sono la prima causa

Restare “in panne” con la propria auto è un incubo per tutti ed è una spiacevole eventualità che può tuttavia capitare a chiunque, per le ragioni più diverse.

Come si può ben immaginare, molto spesso l’impossibilità di muoversi con la propria auto è dovuta a problematiche connesse ai pneumatici, e la conferma ufficiale di questo arriva da uno studio realizzato ad hoc.

I risultati della ricerca di Europ Assistance Italia

La ricerca in questione è stata curata da Europ Assistance Italia, compagnia assicurativa che offre anche, ai propri clienti, dei servizi di pronto soccorso stradale: sulla base delle rilevazioni relative al biennio 2017-2018, i danni agli pneumatici sono risultati la prima ragione per cui gli automobilisti si sono ritrovati a dover richiedere degli interventi.

Nello specifico, gli interventi del soccorso stradale sono stati dovuti a questa causa ben nel 6% dei casi, una percentuale che risulta peraltro in crescita rispetto al 2017, quando ammontava al 4,4% del totale.

La scarsa conoscenza degli automobilisti circa le procedure di sostituzione della gomma danneggiata complica il quadro relativo a questi interventi, unitamente alla presenza, su pneumatici danneggiati, di tappi copri-bullone difficili da estrarre.

Le raccomandazioni per evitare brutte sorprese

Alla luce di questo, dunque, è evidente che accertarsi della buona condizione dei pneumatici della propria auto è molto importante, e probabilmente troppi automobilisti tendono a trascurare tali aspetti.

Ogni 10.000 Km percorsi (5.000 per quel che riguarda le auto sportive) si dovrebbe procedere con un check.

Inoltre bisogna controllare costantemente che i pneumatici siano gonfi al punto giusto, dunque che la loro pressione rientri tra i livelli suggeriti; a tal riguardo è utile sottolineare che un pneumatico dalla pressione scarsa è molto più esposto al rischio di danneggiamenti, senza trascurare il fatto che un’auto dalle gomme non gonfiate in modo adeguato tende a consumare più carburante.

Un pneumatico va sostituito prontamente nel momento in cui diviene oltremodo consumato, e a tal riguardo è utile sottolineare che molti modelli sono dotati di appositi misuratori di usura. 

Inoltre bisognerebbe tenere sempre sotto controllo anche la convergenza. La convergenza non ottimale dei pneumatici potrebbe causare dei problemi sia nell’immediato, dunque peggiorando la tenuta di strada, sia nel lungo termine, implicando un’usura irregolare.

29 Gennaio 2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *